Everything for Home Media - Recensioni | Suggerimenti per l'acquisto di | | design Notizie sulla tecnologia

CEA cambia nome in Consumer Technology Association

0

La Consumer Electronics Association (CEA) – che è la principale associazione di categoria che rappresenta il nostro settore e ogni anno organizza il Consumer Electronics Show – ha cambiato nome, con effetto immediato, in Consumer Technology Association (CTA). Il gruppo spiega che molte delle sue oltre 2.200 aziende associate non sono innovatrici hardware e che il nuovo nome rappresenta in modo più accurato l’ambito completo dei suoi membri. Tuttavia, la fiera continuerà a chiamarsi Consumer Electronics Show.

Dalla CTA
La Consumer Electronics Association (CEA) ha svelato il suo nuovo nome – Consumer Technology Association (CTA) – da adottare immediatamente. CTA ha annunciato il nome e presentato il suo nuovo logo al CES Unveiled New York, un evento di mezza giornata che offre un’anteprima dei prodotti e delle tecnologie più innovativi dell’anno due mesi prima del CES 2016, prodotti dalla Consumer Technology Association. I membri dell’associazione hanno ratificato il nuovo nome durante la riunione annuale dei soci tenutasi durante l’Innovate! conferenza a New York City.

"L’innovazione e l’espansione sono segni distintivi dell’industria della tecnologia di consumo e della nostra associazione e, poiché il nostro settore cambia, anche noi dobbiamo", ha affermato Gary Shapiro, presidente e CEO della Consumer Technology Association. "I nostri membri e il settore della tecnologia di consumo sono cresciuti e si sono evoluti per coinvolgere quasi tutti i principali segmenti industriali e la fiorente economia di avvio americana, toccando quasi ogni parte della vita dei consumatori. Il nostro nuovo nome, la Consumer Technology Association, rappresenta in modo più accurato questa crescita e il l’entusiasmo e lo spirito innovativo del settore che rappresentiamo. CTA cattura anche meglio la visione della nostra associazione, l’ambito di advocacy, l’attuale base associativa e la promessa del marchio".

La Consumer Technology Association rappresenta più di 2.200 aziende tecnologiche, l’80% delle quali sono piccole imprese e startup, altre sono tra le più grandi aziende del mondo, che stanno migliorando il nostro mondo trasformando il modo in cui lavoriamo, viviamo, impariamo, comunichiamo e giochiamo. Sostituendo il termine "Elettronica", che non cattura più l’intera ampiezza dell’industria della tecnologia di consumo, con "Tecnologia", la Consumer Technology Association rappresenta in modo più accurato i suoi membri, molti dei quali sono innovatori non hardware tra cui BMW, Expedia, Ford, Google, Lyft, Netflix, Pandora, Snapchat, Starz, Uber, WebMD, Yelp e Twentieth Century Fox.

"Poiché il settore tecnologico si è evoluto alla velocità della luce dell’innovazione, abbiamo ampliato i nostri membri per includere nuove tecnologie e settori industriali intersecanti", ha affermato Dan Pidgeon, presidente di Starpower e presidente del consiglio di amministrazione di CTA. "Sviluppo di app e software, tecnologia di crowdsourcing, creazione di contenuti, assistenza sanitaria personalizzata, economia della condivisione, servizi di streaming musicale: le aziende di tutti questi settori e altro ancora ora ci considerano la voce pubblica dell’industria, un campione per l’innovazione e una fonte di ricerca di mercato senza precedenti".

La Consumer Technology Association continuerà a possedere e produrre CES – The Global Stage for Innovation. Poiché CES è un marchio globale che rappresenta l’innovazione, in cui la comunità tecnologica internazionale viene a sperimentare le ultime tendenze, condurre attività rivoluzionarie e godersi la fortuna della scoperta, il nome CES non cambierà con l’evoluzione dell’associazione in CTA.

CTA ha sempre assicurato che il suo nome si evolvesse per riflettere il settore tecnologico in rapido sviluppo che rappresenta. L’associazione iniziò come Radio Manufacturers Association nel 1924, in seguito divenne Electronic Industries Association, poi Consumer Electronics Manufacturers Association e, nel 1999, Consumer Electronics Association.

"Mentre il nostro nome si è evoluto, la missione della nostra associazione è ferma: far crescere il settore della tecnologia di consumo", ha affermato Shapiro. "La Consumer Technology Association rimane la voce del settore, combattendo e difendendo le politiche a favore della tecnologia. La nostra attenzione e il nostro impegno per l’eccellenza nella ricerca di mercato, nelle politiche pubbliche, nella promozione e negli standard del settore e negli eventi continueranno più forti che mai".

Fonte di registrazione: hometheaterreview.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More