Everything for Home Media - Recensioni | Suggerimenti per l'acquisto di | | design Notizie sulla tecnologia

Lettore Blu-ray Philips BDP7501 Ultra HD recensito

0

Dopo molti mesi in cui il Samsung UBD-K9800 è stato l’unico lettore Blu-ray Ultra HD disponibile per gli appassionati di video che vogliono godersi il nuovo formato di disco ad alta risoluzione, la categoria sta finalmente aggiungendo un po’ di concorrenza. Il lettore BDP7501 di Philips e la console di gioco Xbox One S da 2 TB di Microsoft sono entrambi arrivati, con lo stesso prezzo consigliato del lettore Samsung: $ 399.

Oggi esploreremo il lettore Philips, che ha una distribuzione leggermente più limitata. È disponibile online tramite Amazon (attualmente per $ 299), ma non lo troverai sugli scaffali del tuo Best Buy locale. [Aggiornamento dell’editore, 9/7/16: il BDP7501 è ora disponibile tramite Best Buy, sia nei negozi che online .] Fino al 30 settembre, il lettore verrà fornito in bundle con il disco Blu-ray Creed Ultra HD, che costa circa $ 30 al valore di $ 35.

Come i suoi concorrenti, il BDP7501 supporta la riproduzione Blu-ray Ultra HD con High Dynamic Range (HDR10) e la capacità di passare il colore fino a 12 bit e lo spazio colore BT.2020. Supporta anche la riproduzione di Blu-ray, Blu-ray 3D, DVD e CD, ma non di dischi SACD o DVD-Audio. Ha la decodifica interna Dolby TrueHD e DTS-HD Master Audio e puoi passare l’uscita audio bitstream per inviare le colonne sonore Dolby Atmos e DTS:X al tuo ricevitore AV. Questo lettore collegabile in rete include l’accesso alle versioni 4K di Netflix e YouTube e supporta la riproduzione di file multimediali personali tramite USB o DLNA.

Ora che abbiamo eliminato le specifiche di base, analizziamo il design e le prestazioni del BDP7501.

Il collegamento
Il BDP7501 si distingue sicuramente visivamente dal Samsung UBD-K9800. A mio avviso, il Philips sembra più un server multimediale che un lettore Blu-ray, principalmente a causa della sua forma quadrata. Simile a un Roku o una Apple TV sotto steroidi, il BDP7501 è un quadrato da 8,75 pollici alto circa 2,25 pollici e ha una finitura in alluminio spazzolato su tutti e quattro i lati, mentre la parte superiore è nera opaca con una trama gommosa. La costruzione sembra solida e robusta.

Gli unici pulsanti sull’intera unità sono i pulsanti di accensione ed espulsione sulla parte superiore. L’unità di alimentazione si illumina di bianco quando l’unità è accesa; oltre a ciò, non ci sono spie e nessun display del pannello frontale. Il vassoio del disco estraibile si nasconde dietro un pannello ribaltabile sulla parte anteriore. Sul retro, troverai due uscite HDMI: l’uscita principale è HDMI 2.0a con protezione dalla copia HDCP 2.2, per inviare il segnale video 4K (e l’audio di accompagnamento) al tuo display compatibile con UHD o al ricevitore AV. La seconda uscita è solo per l’audio, consentendoti di accoppiare questo lettore con un processore audio più vecchio che manca del supporto per 4K, HDR, HDCP 2.2, ecc. Questo lettore non ha l’uscita audio digitale ottica trovata sul lettore Samsung per migliorare ulteriormente la compatibilità con sorgenti audio legacy.

Il pannello posteriore sfoggia una porta Ethernet, se si preferisce una connessione cablata al Wi-Fi 802.11ac integrato, nonché una porta USB 3.0 per la riproduzione multimediale e l’archiviazione BD-Live.

Lettore Blu-ray Philips BDP7501 Ultra HD recensitoAnche il telecomando è abbastanza diverso da quello di Samsung, e questa è una buona cosa. Se ricordi, non ero un fan del telecomando Samsung: è troppo piccolo, quindi il layout è angusto e Samsung ha scelto di posizionare le funzioni avanti/indietro e salto capitolo sullo stesso pulsante, il che non è molto intuitivo. Il telecomando Philips è grande circa il doppio, il che dà ai pulsanti spazio per respirare e consente a tutti di essere più grandi e più facili da navigare in una stanza buia (il telecomando è privo di retroilluminazione). Consente inoltre pulsanti separati avanti/indietro e salta capitolo e pulsanti dedicati per avviare Netflix e YouTube. Il telecomando non ha pulsanti separati per il menu del disco e il menu a comparsa; è necessario premere il pulsante Menu principale singolo durante la riproduzione del disco e quindi selezionare "Menu principale" sullo schermo per tornare al menu principale del disco.

Nella confezione è incluso un cavo HDMI di base. Nel corso della promozione, il disco Blu-ray Creed Ultra HD è in realtà ben confezionato all’interno della scatola nel suo ritaglio.

Ho provato il BDP7501 con due TV UHD compatibili con HDR: il TV OLED 65EF9500 di LG del 2015 e la nuovissima serie K9800 di Samsung (recensione a venire). L’ho usato anche con il proiettore 4K VPL-VW350ES 4K non compatibile con HDR di Sony. Per la maggior parte della recensione, ho inviato il segnale video UHD direttamente al display e ho eseguito l’audio dall’uscita HDMI secondaria a un ricevitore AV Onkyo TX-RZ900, ma ho anche sperimentato il passaggio del segnale A/V completo dal principale Philips Uscita HDMI attraverso il ricevitore Onkyo e sulla TV LG, e anche questo ha funzionato bene.

L’accensione iniziale ha richiesto circa 18 secondi e la configurazione iniziale prevede la selezione di una lingua, l’esecuzione di un controllo della connessione con la TV per impostare automaticamente la risoluzione e la frequenza di sottocampionamento corrette, la decisione se si desidera attivare o disattivare l’Avvio rapido e la configurazione del cavo o connessione di rete wireless. Uso una connessione cablata per migliorare la stabilità.

Il menu Impostazioni del BDP7501 è il punto in cui è possibile apportare le necessarie regolazioni A/V per adattare il lettore al proprio sistema. L’impostazione della risoluzione del BDP7501 è Auto per impostazione predefinita, quindi dovresti ottenere un’immagine indipendentemente dal televisore a cui ti colleghi. Le opzioni di risoluzione sono Auto, 4K, 1080p, 1008i e 480p. Non esiste una modalità Source Direct per l’output di ogni disco alla sua risoluzione nativa. Anche "Uscita 24p" è impostato su Auto per impostazione predefinita, che consente di inviare alla TV i film a 2160p e 1080p ripresi a 24 fotogrammi al secondo. Hai la possibilità di impostare l’uscita 4K/60p del lettore su sottocampionamento 4:4:4 o sottocampionamento 4:2:0 (questo è ciò che il lettore testa durante la configurazione iniziale), oppure puoi disattivare l’uscita 4K/60p se la tua TV non lo supporta (i primi televisori UHD non lo facevano). Nell’area Impostazioni HDMI avanzate, ci sono opzioni per abilitare o disabilitare Deep Color,

Vorrei sottolineare qui che molti televisori UHD richiedono di abilitare UHD Deep Color per passare l’intera profondità di bit e lo spazio colore possibili con un lettore Blu-ray Ultra HD. Sia i televisori LG che Samsung che ho usato hanno un’impostazione nel menu Immagine per farlo (LG lo chiama HDMI ULTRA HD Deep Color e Samsung lo chiama HDMI UHD Color). Ti consigliamo di attivare Deep Color per l’ingresso HDMI a cui verrà collegato il lettore Philips. Se questa funzione non è abilitata nella TV, il lettore Philips non trasmetterà il segnale High Dynamic Range, passando invece una versione standard della gamma dinamica al suo posto (ulteriori informazioni nella sezione successiva). Per la cronaca, il lettore Samsung passerà l’HDR con la funzione Deep Color della TV disattivata,

Ecco un altro importante dettaglio di configurazione sul lato audio. Il BDP7501 è impostato per impostazione predefinita per riprodurre le tracce audio secondarie offerte su alcuni dischi Blu-ray (principalmente tracce di commento), ma ciò fa sì che le colonne sonore Dolby TrueHD e DTS-HD vengano convertite in Dolby Digital e DTS di base. Per superare la colonna sonora audio completa e non compressa, devi disattivare la funzione audio secondaria tranne quando ne hai bisogno.

Prestazioni
Il menu Home del BDP7501 ha un design molto pulito e semplice: solo sei icone bianche che scorrono orizzontalmente su uno schermo blu. Le icone sono per Video, Musica, Foto, Rete domestica, Sfoglia Net TV e Configurazione. Fai clic su Video, Musica o Foto e ti viene data la possibilità di riprodurre contenuti da disco o USB. Il menu Rete domestica mostra tutti i server DLNA sulla rete, mentre Sfoglia Net TV mostra le icone di Netflix e YouTube, che sono gli unici servizi di streaming offerti da questo lettore (come ho detto, puoi anche avviarli direttamente tramite pulsanti dedicati sul a distanza).

Lettore Blu-ray Philips BDP7501 Ultra HD recensito

Ho scoperto che il giocatore ha risposto in modo rapido e affidabile ai comandi remoti. Quando si inserisce un disco film, la riproduzione inizia automaticamente. Per i CD, però, devi premere play. Il BDP7501 ha gestito tutti i tipi di dischi che ho provato senza problemi e la riproduzione di Blu-ray 3D Full HD si è svolta senza intoppi.

Quando si inserisce un’unità USB nella porta del pannello posteriore, sullo schermo viene visualizzato un messaggio con le opzioni per riprodurre video, visualizzare foto o riprodurre musica. Il BDP7501 ha un supporto file decente, inclusi JPEG, MP4, MP2, MOV, MP3, AAC, WAV e FLAC. La porta USB 3.0 è stata in grado di superare la piena risoluzione 4K nei modelli di test dell’unità USB UHD Digital Video Essentials e ha supportato la riproduzione del video demo 4K H.265 "Quality TV" sulla stessa unità. Inoltre, non ho avuto problemi a trasmettere la mia raccolta di film e musica dal mio server multimediale DLNA di Seagate.

Anche la riproduzione di Netflix e YouTube ha funzionato bene. Il lettore ha sia la decodifica HEVC che VP9, ​​quindi ottieni le versioni 4K di entrambe le piattaforme di streaming. Con Netflix, è supportata anche la riproduzione HDR e il lettore ha distribuito con successo lo streaming HDR di Marco Polo ai miei televisori 4K. Dopo aver effettuato l’accesso a Netflix per la prima volta, l’app si caricava quasi istantaneamente ogni volta che la avviavo.

Lettore Blu-ray Philips BDP7501 Ultra HD recensito

In altre notizie sulla velocità, ho confrontato direttamente i tempi di caricamento del disco tra i lettori Philips e Samsung e il Samsung ha dimostrato di essere costantemente più veloce nel caricare tutti i tipi di dischi, dal DVD all’Ultra HD BD. Ad esempio, il lettore Philips ha impiegato 52,97 secondi per caricare il disco The Revenant UHD BD (dal caricamento del disco a quando viene visualizzato il menu del disco), mentre il lettore Samsung ha impiegato 34,73 secondi. Con il Creed UHD BD, era 1:02 per Philips e 41 secondi per Samsung. Tutto sembrava un po’ più lento con il Philips; e, in un’epoca in cui le persone stanno già voltando le spalle al formato del disco perché non fornisce la gratificazione immediata dello streaming, potrebbe essere una preoccupazione significativa.

Lettore Blu-ray Philips BDP7501 Ultra HD recensitoParliamo ora in modo specifico della riproduzione Blu-ray Ultra HD. Ti indirizzerò alla mia recensione del Samsung UBD-K9800per le mie prime impressioni sulla qualità dei contenuti Blu-ray Ultra HD in generale e rispetto ai Blu-ray standard. Qui, la vera domanda è: il BDP7501 ha trasmesso il segnale come dovrebbe, senza alcun singhiozzo? Come ho discusso in The Hookup, fintanto che i televisori sono stati configurati correttamente con Deep Color abilitato, il lettore Philips ha inviato automaticamente segnali HDR quando ho messo in coda la riproduzione del disco UHD e i televisori sono entrati nelle loro modalità HDR come dovrebbero. La qualità dell’immagine con film come The Revenant, Sicario, Creed e Kingsmen: The Secret Service è stata meravigliosa sotto ogni aspetto: dettaglio, colore e contrasto. Il BDP7501 ha un’utile icona sullo schermo che ti dice, quando inizia la riproduzione del disco, esattamente quale risoluzione viene inviata al tuo display e conferma che viene inviato anche High Dynamic Range.

Il
lato negativo Non c’è altro modo per dirlo: il deinterlacciamento del BDP7501 (la sua conversione di 480i DVD e 1080i HD) è semplicemente pessimo. Il lettore ha fallito ogni test di deinterlacciamento 480i e 1080i che ho usato, inclusi i clip sui dischi di prova Silicon Optix HQV e Spears & Munsil e le mie scene demo standard del mondo reale da The Bourne Identity e Gladiator su DVD. Le scene del DVD avevano un sacco di frastagliature e moiré, rendendo questo lettore essenzialmente inutile come lettore DVD.

Il lettore Philips ha sempre avuto qualche tipo di problema di "stretta di mano" con la TV Samsung KS9800, in cui l’intera immagine iniziava a lampeggiare. Non ha avuto problemi di handshake con la TV LG o il proiettore Sony e ho scoperto che il problema è scomparso quando ho disattivato "HDMI UHD Color" nel menu della TV Samsung . Il problema è che, se lo disattivi, non puoi guardare i contenuti HDR. Il fatto che la modifica di un’impostazione TV abbia risolto il problema mi porta a credere che il problema risieda nella TV e non nel lettore Philips; poi di nuovo, la TV Samsung non ha avuto lo stesso problema quando è stata collegata al lettore Samsung UBD-K9800, quindi fallo come vuoi.

Il BDP7501 non include tanti servizi di streaming come il lettore Samsung, mancando Amazon Video, Hulu, VUDU, PLEX, Pandora e altri.

Come tutti gli attuali lettori Blu-ray UHD, Philips supporta solo il formato HDR10 obbligatorio per High Dynamic Range. Non supporta il formato opzionale Dolby Vision HDR. In questo momento, non ci sono comunque dischi in quel formato, quindi non ti perdi nulla. Puoi saperne di più su Dolby Vision e HDR10 qui.

Confronto e concorrenza

Se hai letto fino a questo punto, puoi accertarti che il principale concorrente in questo momento del Philips BDP7501 è il Samsung UBD-K8500, che ora viene venduto a $ 320, ha più servizi di streaming e offre una migliore riproduzione di DVD e un caricamento più veloce volte. Ho preferito l’interfaccia utente pulita del lettore Philips e le sue utili icone sullo schermo, e ha una migliore qualità costruttiva e un telecomando migliore.

Xbox One S di Microsoft è un altro concorrente, che non ho recensito. La versione da $ 399 viene fornita con un disco rigido da 2 TB e ovviamente aggiunge il vantaggio (o l’ostacolo, a seconda della tua inclinazione) di essere una console di gioco. Microsoft prevede di introdurre versioni a prezzo inferiore con dischi rigidi da 500 GB e 1 TB. Secondo la recente recensione di CNET, la configurazione e la riproduzione dell’HDR della console erano schizzinose e non passerà l’audio bitstream, il che significa che non c’è supporto per le colonne sonore Dolby Atmos.

A settembre, Panasonic dovrebbe iniziare a vendere il suo lettore DMP-UB900 certificato THX per un prezzo più alto di $ 699.

Conclusione
Torno dal mio tempo con il lettore Blu-ray Philips BDP7501 Ultra HD con sensazioni contrastanti. Da un lato, è difficile trascurare le scarse prestazioni DVD del BDP7501 e la funzionalità più lenta, rispetto al Samsung UBD-K9500. Lo so, lo so: il DVD è ormai un formato antico. Diamine, molti di noi probabilmente trasmettono in streaming i film che possediamo su DVD solo perché è più veloce e più facile che alzarsi e andare allo scaffale dei media. Ma se ti ritrovi ancora a cercare i vecchi preferiti su DVD e desideri che un lettore li governi tutti, allora il BDP7501 potrebbe non essere la scelta ideale per te.

D’altra parte, il BDP7501 svolge bene la sua funzione principale di lettore UHD BD e fornisce alcuni utili suggerimenti sullo schermo per confermare che sta facendo ciò che dovrebbe fare con 4K e HDR, il che è bello in questi confusi tempi di adozione iniziali. È una macchina ben costruita con un’interfaccia utente intuitiva, un buon telecomando e vantaggi come la riproduzione 4K Netflix/YouTube e lo streaming multimediale USB/DLNA. Vale la pena fare un provino per vedere se questa è la scelta giusta per te.

Fonte di registrazione: hometheaterreview.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More