Everything for Home Media - Recensioni | Suggerimenti per l'acquisto di | | design Notizie sulla tecnologia

Qual è la differenza tra frame rate e frequenza di aggiornamento?

1

Qual è la differenza tra frame rate e frequenza di aggiornamento?Di recente abbiamo ricevuto un’e-mail da un lettore che aveva una domanda sulla nostra recensione del ricevitore AV Yamaha RX-A3050, in cui lo scrittore Myron Ho spiega che gli ingressi HDMI 2.0 del ricevitore gli consentono di accettare un segnale video 4K/60. Il lettore possiede una TV Samsung 120Hz 4K e si chiede se, poiché la Yamaha supporta solo 4K/60, non sia "abbastanza veloce" per stare al passo con la TV 120Hz ed è quindi incompatibile o almeno limitato nelle sue prestazioni. Questo è in realtà un argomento che sembra confondere molti lettori, quindi ecco una breve guida per spiegare la differenza tra frame rate e refresh rate.

Consentitemi di sottolineare subito, soprattutto per i lettori videofili più accaniti, che il mio intento è quello di mantenere questa spiegazione il più semplice possibile. Non approfondirò argomenti come i campi interlacciati rispetto ai frame, il passaggio di 4:4:4 rispetto a 4:2:2 rispetto a 4:2:0 velocità di sottocampionamento e altri concetti di alto livello. Ho intenzione di ridurre questo argomento ai principi più basilari per aiutare tutti a capire la differenza fondamentale. (In altre parole, non c’è bisogno di scrivere un manifesto nella sezione Commenti su tutte le complessità che non ho trattato. So di non averle affrontate. L’ho fatto apposta.)

Parlando della capacità di un ricevitore AV di accettare 4K/60 (aka 4K/60p) e della capacità di una TV di visualizzare 4K a 120 Hz, stiamo parlando di due cose diverse: frame rate e frequenza di aggiornamento. "4K/60" si riferisce al frame rate della sorgente. Significa che il contenuto ha una risoluzione 4K in uscita a 60 fotogrammi al secondo. La maggior parte dei film (tranne Lo Hobbit) viene girata a 24 fotogrammi al secondo. Su un disco Blu-ray, un film avrà una frequenza fotogrammi nativa di 1080p/24. Sui nuovi dischi Blu-ray Ultra HD, i film hanno un frame rate nativo di 4K/24 (in particolare, una risoluzione di 3.840 x 2.160 a 24 fps). Il frame rate massimo che i nuovi lettori Blu-ray Ultra HD (come il Samsung UBD-K8500) e altri media streamer 4K (come il Roku 4) l’output è 4K/60. Non esiste un’opzione di uscita 4K/120 o superiore. Quindi, 4K/60 è il frame rate massimo che questi nuovi sintoamplificatori AV come lo Yamaha devono essere in grado di accettare e superare.

Sul lato TV, stiamo parlando di refresh rate: quante volte al secondo si aggiorna lo schermo, o quante volte cambia l’immagine sullo schermo. In passato, tutti i televisori statunitensi avevano una frequenza di aggiornamento di 60 Hz (che equivale a 60 volte, o immagini, al secondo) e videoregistratori, lettori DVD e altri set-top box convertivano tutto il contenuto in un’uscita compatibile a 60 Hz per corrispondere cosa potrebbe fare la TV. Quella era l’unica tariffa che quei televisori potevano accettare. Al giorno d’oggi, i televisori sono più flessibili. Possono avere una frequenza di aggiornamento di 60 Hz, 120 Hz o superiore (sebbene la maggior parte dei televisori 4K raggiunge un massimo di 120 Hz) e molti di essi possono accettare un segnale di uscita a 24 fps o 60 fps dal dispositivo sorgente. Quando la TV ha una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, converte il segnale in ingresso (che sia 24 o 60 fps) in 120 aggiungendo fotogrammi. Può farlo ripetendo fotogrammi, inserendo fotogrammi neri o interpolando nuovi fotogrammi.Cos’è l’effetto soap opera (e come farlo sparire).

Ai fini di questo articolo, ti basta capire che la conversione a 120 o superiore avviene all’interno della TV stessa. Il tuo lettore 4K trasmette la sorgente 4K/24fps o 4K/60fps al tuo ricevitore AV, che deve solo essere in grado di trasmetterla al tuo display. Tutto il resto accadrà all’interno della TV. Certamente, ci sono molti altri problemi di compatibilità relativi al 4K di cui possiamo discutere, ma la "velocità" di un ricevitore non è quella di cui devi preoccuparti.

Se hai altre domande sulle specifiche 4K e problemi di compatibilità, non esitare a inviarci un’e-mail o chiedilo nella sezione Commenti di seguito.

Fonte di registrazione: hometheaterreview.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More