Everything for Home Media - Recensioni | Suggerimenti per l'acquisto di | | design Notizie sulla tecnologia

Recensione degli altoparlanti MartinLogan Stealth Series Vanquish e Axis

0

Spesso cerchiamo l’oratore perfetto, ma a un certo punto dovremmo renderci conto che l’oratore perfetto dipende dalla stanza in cui si troverà. Alcune stanze semplicemente non possono facilitare l’altoparlante che ci piace, né suonerà nel modo in cui immaginiamo. Quindi l’obiettivo dovrebbe essere quello di scegliere il miglior diffusore per la stanza specifica, e talvolta ciò significa diffusori da soffitto e/o da parete, noti anche come diffusori architettonici.

Mi capita di avere una stanza impegnativa nella mia casa che è anche la stanza più attiva: la camera familiare. Alcuni anni fa, avevo un sistema di altoparlanti indipendente, il sistema Totem Dream Catcher 5.1, collegato in questa stanza, che è un fantastico prodotto entry-level. Tuttavia, il fattore di forma non si adattava bene alla moglie, né sono stato in grado di posizionare l’altoparlante del canale anteriore destro in una posizione adeguata. Mi chiedevo se un sistema a soffitto ea parete potesse soddisfare le mie esigenze sonore mantenendo i requisiti di interior design della mia dolce metà.

MartinLogan è probabilmente meglio conosciuto per i suoi altoparlanti elettrostatici, ma l’azienda ha adattato parte della sua tecnologia per la categoria degli altoparlanti architettonici, offrendo non meno di quattro diverse linee di prodotti. L’ultima linea, che si chiama Stealth Architectural Series, è l’offerta di punta più sofisticata di MartinLogan ed è composta dall’altoparlante da soffitto rotondo Vanquish ($ 1.399 ciascuno, mostrato sopra) e da due modelli da incasso rettangolari: l’Axis ($ 1.149 ciascuno) e l’Edge ($ 1.699 ciascuno). Tutti questi modelli utilizzano tweeter Folded Motion XT, che utilizzano la tecnologia a film sottile per ottenere una bassa distorsione nelle frequenze superiori. Inoltre, l’intera linea Stealth beneficia di telai senza cornice che sono unità in alluminio monoblocco incredibilmente solide che ospitano i driver e i componenti per bassi e medi ad alta escursione in alluminio nero. Infine, tutti questi modelli possono essere utilizzati per applicazioni sinistra, centrale, destra o surround, a seconda dello scenario.

I crossover sono realizzati con condensatori elettrolitici in polipropilene e basso DF e induttori avvolti personalizzati. È tutto legato insieme da un filo di rame ad alta purezza calibro 16 su un circuito stampato a doppio strato e molto spesso. La protezione termica e corrente è inclusa per preservare il tuo investimento. Questo calibro di dettaglio e raffinatezza non è tipico della maggior parte dei prodotti architettonici.

Dal momento che la mia camera familiare si è rivelata una tale sfida acustica per me, ho scelto questa stanza per dare ai MartinLogan la possibilità di dimostrare il loro valore. Per questa recensione, ho installato un sistema 7.1 composto da cinque altoparlanti Vanquish a soffitto per i canali posteriori sinistro, centrale, destro e surround e due altoparlanti a parete Axis per i canali surround situati nelle pareti laterali posteriori. MartinLogan ha anche inviato il subwoofer BalancedForce 210 e un ricevitore AV Anthem MRX 510 per completare il sistema 7.1.

Il Vanquish deve essere uno dei diffusori da soffitto più non convenzionali che abbia mai visto. Innanzitutto, è enorme, con un diametro di 14,4 pollici, che richiede un ritaglio di 13,1 pollici di diametro per l’installazione. Sebbene la forma generale sia rotonda, il deflettore dell’altoparlante in alluminio è a forma di "A" concava, che sporge nella cavità del soffitto, fornendo un angolo per dirigere i driver del tweeter e dei medi (uno su ciascun lato del tweeter a nastro) verso la posizione di ascolto. Sul lato opposto del deflettore c’è un driver in alluminio da otto pollici, che punta le frequenze dei bassi parzialmente nella direzione opposta dei driver di gamma media e alta e parzialmente verso il basso verso il pavimento. Inoltre, il Vanquish ha due interruttori sulla parte anteriore dell’altoparlante che consentono di contornare l’uscita dei driver di gamma media, in base alla posizione dell’altoparlante, focalizzando il suono verso l’ascoltatore riducendo al minimo i riflessi sulle pareti laterali. Gli interruttori indicano all’altoparlante in quale posizione viene utilizzato l’altoparlante, ad esempio a sinistra, al centro o a destra.

Degno di nota è l’elegante finitura della vernice dell’esterno, una caratteristica che manca alla maggior parte degli altri altoparlanti a soffitto. MartinLogan ha intenzionalmente dipinto questo elaborato design del deflettore in un attraente nero lucido, offrendoti la possibilità di lasciare spenta la griglia metallica magnetica e verniciabile. Ciò fornirebbe davvero un aspetto interessante per l’arredamento giusto. La mia prima impressione su questo diffusore, guardandolo con la griglia spenta, è quella di una maschera di Darth Vader. Anche se all’inizio potrebbe non sembrare attraente, ottiene il mio premio Badass. Se stavi pensando di creare una sala teatrale a tema Star Wars, dovresti davvero dare un’occhiata al Vanquish, che potrebbe anche essere usato come diffusore per effetti in un elaborato sistema Dolby Atmos, DTS:X o Auro.

Recensione degli altoparlanti MartinLogan Stealth Series Vanquish e AxisL’altoparlante da parete Axis (a destra) ha un aspetto più tradizionale ed è costituito dallo stesso tweeter a nastro Folded Motion che si trova nel Vanquish, con un driver dei bassi da 5,25 pollici su ciascun lato del tweeter. A causa del fatto che questo altoparlante può essere utilizzato orizzontalmente o verticalmente, il tweeter ha la possibilità di essere riposizionato in modo che mantenga un orientamento verticale. Inoltre, uno dei due driver da 5,25 pollici riproduce una gamma di frequenze più ampia, con una risposta di gamma media maggiore, ed è progettato per essere installato più vicino all’orecchio dell’ascoltatore. L’Asse include un inserto del telaio lucido, che mostra davvero il livello di fascia alta di questi altoparlanti e offre la possibilità di visualizzarli con le griglie spente.

Il collegamento
Ho iniziato installando i tre diffusori a soffitto Vanquish anteriori. La stanza misura 12 piedi sul davanti, con una profondità da davanti a dietro di 14 piedi. Sfortunatamente, la nicchia dei media si trova all’estrema sinistra della stanza, in contrasto con il punto morto desiderato. Di conseguenza, ho dovuto posizionare l’altoparlante centrale decentrato rispetto alla stanza, poiché è necessario posizionare questo altoparlante sopra il monitor. Non lasciare che nessuno ti dica il contrario. A causa di questa sfortunata circostanza, l’altoparlante anteriore sinistro e l’altoparlante centrale si trovano molto vicini l’uno all’altro, il che contraddice completamente il buon senso, così come le istruzioni fornite dal produttore. Sebbene io sia d’accordo con la direttiva di MartinLogan, nel mondo reale la perfetta simmetria non è sempre possibile. Ho installato i monitor surround posteriori nel soffitto il più vicino possibile alla parte posteriore della stanza; tuttavia, vari hardware idraulici hanno impedito un posizionamento ottimale. Fortunatamente (come descritto in precedenza), gli altoparlanti MartinLogan sono di natura direzionale; i driver non sparano direttamente. Quindi, ho diretto le loro frequenze superiori verso la parete di fondo. Il punto qui è che le concessioni devono essere fatte in situazioni del mondo reale, quando si lavora con altoparlanti installati, con la speranza che il risultato abbia successo.

L’installazione degli altoparlanti Vanquish può essere impegnativa poiché sono grandi e pesanti (16 libbre). Stare in piedi su una scala, tenere l’altoparlante con una mano mentre si guidano contemporaneamente le viti che abbassano i morsetti a C con l’altra mano, per un’esperienza sudata e snervante. L’unico motivo per cui ho avuto successo è la magnifica maniglia rimovibile di MartinLogan, che permette di afferrare questa bestia al centro dell’altoparlante senza danneggiare i driver. Ho apprezzato così tanto questa maniglia che mi sono ritrovato a borbottare la mia gratitudine al designer durante l’installazione. Senza questa funzione, non esiste un modo sicuro per installare questi colossi da solo. Anche con un secondo set di mani, il manico è vantaggioso. Prima di serrare completamente gli altoparlanti, li ho ruotati con attenzione per puntare il tweeter nella migliore posizione di ascolto.

In retrospettiva, avrebbe avuto senso scegliere un altoparlante da soffitto più piccolo per i canali surround posteriori. Questi canali non richiedono la sofisticatezza offerta da Vanquish, quindi avrei potuto utilizzare uno degli altri prodotti MartinLogan di linee alternative come ElectroMotion EM-IC o EM-R. Non solo questi altoparlanti sono molto meno costosi, ma possono consentire una posizione di montaggio più ottimale grazie alle loro dimensioni ridotte. Date le informazioni audio limitate dirette ai canali surround posteriori, penso che questo cambiamento potrebbe passare inosservato.

L’Asse è stato un piacere da installare nelle pareti laterali posteriori. Come accennato in precedenza, il tweeter Folded Motion XT può essere riposizionato dall’utente per mantenere una posizione verticale. Tutto quello che dovevo fare era sollevare delicatamente l’alloggiamento del tweeter dall’altoparlante principale, dargli un quarto di giro e reinserire le quattro gambe dei pioli. Inoltre, dovevo essere consapevole di quale dei due driver dei bassi fosse il driver dei bassi esteso per garantire una corretta installazione. In realtà ho installato uno degli altoparlanti Axis capovolto per errore, ma rimuoverlo e reinstallarlo è stato facile.

Ho collegato tutti gli altoparlanti, così come il subwoofer BalancedForced 210, al ricevitore Anthem MRX 510. Un lettore Blu-ray Sony BDP-BX650 è stato collegato come sorgente video principale e ho usato un MacBook Pro, che trasmetteva musica digitale in streaming da Tidal, per dimostrazioni musicali. Ho anche trasmesso film in streaming sia da Netflix che da VUDU, tramite il lettore Blu-ray o tramite la mia smart TV LCD Sony.

Performance
Ho fatto irruzione negli altoparlanti per diversi giorni, poi ho iniziato l’ascolto critico con la nuova canzone di Adele "Hello" dal suo ultimo album 25 (XL Recordings). Ho subito notato che gli altoparlanti hanno ripreso eccezionalmente bene. Sebbene il suono provenisse da un punto più alto, non proveniva dal soffitto: era più simile a un’immagine sonora che si librava nell’equilibrio della stanza. C’era un’immagine centrale chiara e il suono generale si estendeva oltre la posizione fisica degli altoparlanti. Il palcoscenico sonoro era molto ampio, con una profondità maggiore di quella che ci si aspetterebbe da un sistema del genere. La gamma media era buona, ma i bassi erano sottili, provocando il desiderio di alzare il volume.

Sono passato alla canzone "Take Me to Church" di Hozier, dall’omonimo album (Ruby Works). La voce suonava chiara e dettagliata, ritraendo meravigliosamente la voce dura dell’artista. L’atmosfera drammatica della canzone è stata ben comunicata dagli altoparlanti Vanquish. Ma ancora una volta, c’era una mancanza di presenza nella gamma dei bassi e forse dei medio-bassi inferiori. Con alcune modifiche al ricevitore Anthem, ho attivato la gestione dei bassi e indirizzato le frequenze di 80 Hz e inferiori al subwoofer MartinLogan. Ho ripetuto quelle prime due canzoni e ho sperimentato una dimensione del suono completamente nuova; il sistema prese vita, riempiendo i vuoti necessari. Anche i bassi medi del Vanquish sono migliorati.

Infine, ho ascoltato la versione di Aaron Neville di "Everybody Plays the Fool" (RCA Records). La voce di Aaron suonava calda ed equilibrata con toni e chiarezza eccezionalmente naturali. La strumentazione era liscia come la seta senza spigoli. Il suono generale non era invadente, né eccessivamente rilassato. Era giusto.

Per i film, ho iniziato con la mia scena standard di gara con i pod di Star Wars Episodio 1. I pod giravano con precisione nella mia stanza. Anche i canali sei e sette stavano contribuendo bene, creando un effetto fantastico. Il Vanquish ha continuato a immaginare il suono nel mezzo della stanza. La presentazione era superiore al sistema Totem Dream Catcher 5.1 che un tempo risiedeva nella mia stanza di famiglia, anche se avevano il vantaggio di essere altoparlanti indipendenti.

Sono passato al film Furious 7 e al capitolo del salto in cielo di Lykan Hyper Sport. I personaggi Brian e Dom saltano sull’auto da corsa Lykan Hyper Sport attraverso due grattacieli. Statue fatiscenti, vetri in frantumi e travetti di metallo attorcigliati hanno attraversato in bicicletta la mia stanza, mettendomi nel bel mezzo dell’azione. Era difficile non lasciarsi consumare dall’azione e dalla teatralità, ma dovevo andare avanti.

Il film Avatar è stato il successivo, avanzando alla scena dell’iniziazione di Ikran in cui gli Avatar in realtà fanno volare queste creature selvagge di tipo pterodattilo che chiamano Ikran o Banshees. Gli altoparlanti Stealth hanno davvero mostrato le loro capacità qui. Potrei giurare che c’era vento che soffiava nella mia stanza di famiglia dalle ali svolazzanti delle banshee. La dimensione complessiva del campo sonoro era ampia e convincente.

Il lato negativo
L’unica critica alla combinazione Vanquish/Axis che ho potuto identificare è la mancanza di capacità dei bassi e forse dei medi senza l’assistenza di un subwoofer. Sospetto che, con altoparlanti open-back come questi, i risultati possano variare notevolmente in base ai limiti di installazione. Ad esempio, nella mia stanza, i travetti del soffitto corrono paralleli alla mia parete frontale. Pertanto, gli altoparlanti anteriori sinistro, centrale e destro condividono la stessa cavità d’aria tra lo stesso gruppo di travetti, causando l’interazione tra gli altoparlanti. Ovviamente ho installato l’isolamento attorno agli altoparlanti, come indicato dal produttore, ma dubito che risolverebbe completamente il problema. Se avessi avuto i mezzi e il tempo, avrei potuto costruire solide barriere murarie all’interno dei travetti; ma, come puoi immaginare, non sarebbe facile. Se questa fosse una situazione pre-costruzione, ovviamente avresti delle opzioni. In alternativa, se i travetti scorressero dalla parte anteriore a quella posteriore, ogni altoparlante riceverebbe il proprio alloggiamento per travetti e forse esisterebbe una minore interazione tra gli altoparlanti, consentendo una maggiore risposta dei bassi. Quindi, è del tutto possibile che la mancanza di bassi possa essere risolta in un’installazione diversa o aggiungendo un buon subwoofer, come ho fatto io.

Confronto e concorrenza
Oggi sul mercato sono disponibili molti diffusori per architettura. Qui sono elencati alcuni modelli di altoparlanti che mi intrigano per il loro design, qualità o forse valore.

In alternativa all’altoparlante da soffitto Vanquish, la società sorella di MartinLogan, Paradigm, offre il Sig-1.5R-30 v.3 ($ 1.000). Questi diffusori utilizzano la tecnologia degli apprezzati diffusori da pavimento Signature Collection di Paradigm.

Revel offre il C763L ($ 750), che ha un aspetto simile al Vanquish in quanto è un grande telaio rotondo per contenere vari driver, ma il telaio Revel ha un involucro integrato.

Il monitor Triad Silver/6 è un altoparlante da soffitto con rivestimento in MDF ($ 1.450). Ho avuto l’opportunità di fare un provino per questo, ed è impressionante.

Il Sonance LCR1S ($ 1.250) è un’altra opzione a soffitto chiusa a un prezzo simile al Vanquish.

Infine, il PSB C-LCR ($ 799) è un’altra opzione inclusa. Resta sintonizzato su questo modello, poiché eseguirò una recensione su questo diffusore nel prossimo futuro.

Per quanto riguarda le contropareti Axis, ci sono molti modelli concorrenti, poiché si tratta di un design più comune. Il SA-LCR 3 di Paradigm ($ 1.375) della Reference Collection ha un prezzo simile a quello dell’Asse. Il PSB In Wall W-LCR2 ($ 799) è una considerazione, poiché ha una configurazione del driver simile a quella dell’Asse. Infine, Sonance ha un’offerta in-wall a un prezzo simile a quello dell’Asse, chiamata LCR1 ($ 1.250). Potrei andare avanti all’infinito, in quanto non mancano questo tipo di diffusori da parete, ma i modelli qui elencati, a mio avviso, offrono un livello di qualità e ingegnerizzazione simile alla linea Stealth.

Conclusione
La linea di altoparlanti per architettura MartinLogan Stealth mi ha impressionato. La loro qualità costruttiva e dei componenti è significativamente elevata. È ovvio che ci sia stata molta attenzione nella progettazione di questi altoparlanti e i risultati sono di fascia altissima. MartinLogan ha creato un prodotto di qualità che fornirà un orgoglioso senso di appartenenza. Quando accoppiato con il subwoofer BalancedForce 210, la somma delle prestazioni è stata maggiore del risultato individuale di qualsiasi altoparlante.

Evitavo la mia camera familiare, optando per la mia combinazione Vienna Acoustic e NAD di riferimento, situata in un’altra stanza. Tuttavia, grazie all’aggiunta degli altoparlanti Vanquish e Axis, ora mi ritrovo a voler guardare i film nella stanza di famiglia. Consiglio vivamente questo prodotto se stai considerando una soluzione di altoparlanti architetturali per il tuo spazio.

Fonte di registrazione: hometheaterreview.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More