Everything for Home Media - Recensioni | Suggerimenti per l'acquisto di | | design Notizie sulla tecnologia

Recensione delle cuffie over-the-ear AudioQuest NightHawk

7

Molti audiofili erano entusiasti quando AudioQuest ha presentato in anteprima la sua prima cuffia, soprannominata "NightHawk", al CES 2015. Il prodotto sembrava bellissimo e tutti i rapporti preliminari offrivano descrizioni brillanti del suo suono. Ma possono succedere molte cose dalla prima visualizzazione al lancio effettivo del prodotto. Alla fine ho ricevuto un campione di produzione del Nighthawk ($ 599 MSRP) a metà luglio e l’ho immediatamente messo in rotazione pesante nella mia libreria di cuffie. In che modo questo nuovo design si confronta con la formidabile concorrenza? Scopriamolo.

Visivamente è difficile confondere il NightHawk con qualsiasi altra cuffia. Il suo materiale esclusivo per la custodia, che AudioQuest chiama "legno liquido", è composto da fibra vegetale riciclata che viene riscaldata, liquefatta e quindi stampata a iniezione nella forma del padiglione. Il designer di AudioQuest, Skylar Gray, ha scoperto che il legno liquido ha proprietà acustiche superiori rispetto alla plastica o al legno convenzionali. Anche il processo di stampaggio a iniezione ha realizzato un involucro di forma più complessa con un design ottimizzato delle nervature interne. Combinato con un rivestimento elastomerico applicato alle superfici interne e un materiale smorzante costituito da una miscela di lana e poliestere, il design generale tenta di ridurre al minimo l’ampiezza dello spostamento vibrazionale all’interno dell’involucro semiaperto del NightHawk.

Il driver dinamico da 50 mm del NightHawk è realizzato in biocellulosa invece del più comune materiale del diaframma Mylar. AudioQuest ha scelto la biocellulosa per la sua rigidità e le sue proprietà auto-smorzanti. Rispetto al Mylar, la biocellulosa ha una distorsione molto più bassa nella regione da 6 a 10 kHz a causa della sua composizione. Per ottimizzare ulteriormente il movimento del pistone del driver NightHawk, AudioQuest ha scelto di utilizzare un rivestimento in gomma uretanica invece del design più convenzionale che utilizza un bordo fisso senza bordo. Questa combinazione di un diaframma più rigido con un bordo più flessibile produce una risposta più lineare con una flessione del diaframma molto inferiore.

Un sistema di sospensione in attesa di brevetto che trae ispirazione dai supporti antiurto utilizzati nei microfoni da studio impiega quattro fasce di elastomero posizionate simmetricamente attorno a una griglia per collegare i padiglioni all’archetto. L’archetto stesso è un unico pezzo curvo di metallo flessibile rivestito in tessuto combinato con un cuscino per la testa in pelle e tessuto che consente alle cuffie da 346 grammi di sedersi leggermente sulla tua testa. La combinazione della forma del padiglione e della flessibilità del sistema di sospensione consente ai padiglioni in morbida pelle proteica del NightHawk di posizionarsi comodamente intorno alle orecchie e creare una tenuta completa che migliora i bassi.

Il NightHawk utilizza un design unico intorno all’orecchio che mette i cuscinetti e i driver in una posizione più precisa tramite una disposizione angolata, invece del più convenzionale piano singolo piatto. Secondo AudioQuest, questo schema offre "ampio spazio affinché le orecchie di un ascoltatore riposino facilmente all’interno di uno spazio definito dal volume interno del cuscinetto". Audiofili con orecchie più grandi, prendi nota.

La maggior parte delle cuffie aperte genera quasi tanto suono all’esterno quanto nelle orecchie perché sono aperte. Il NightHawk, sebbene tecnicamente una cuffia aperta sul retro, è diverso perché utilizza una griglia reticolare cubica diamantata stampata in 3D per diffondere il suono mentre lo attraversa, che combinato con il suo smorzamento interno e il design a coste riduce al minimo i riflessi e le onde stazionarie dell’involucro. Ciò riduce anche notevolmente la quantità di suono che emana dagli auricolari NightHawk quando sono sulla testa di qualcuno. Potresti anche farla franca usandoli in un ufficio open space.

Due cavi sono forniti di serie con NightHawk. Uno è fatto per resistere a più abusi (pensa portatile e flessibile), mentre l’altro è più adatto ad applicazioni di ascolto critiche. Il design del cavo per l’ascolto serio si basa sulla stessa tecnologia a filo solido che si trova nel cavo per altoparlanti Castle Rock di AudioQuest. Questo cavo è avvolto in un panno, lungo circa 95 pollici e presenta una terminazione mini-plug stereo angolata flessibile ed ergonomicamente elegante. AudioQuest include un bel adattatore per spina da 3,5 mm a 0,25 pollici, che presenta un rivestimento in argento diretto su metallo di base in rame ad alta purezza.

Impressioni ergonomiche
Con la sua impedenza di 25 ohm e 100 dB SPL con una sensibilità di un mW, NightHawk si classifica come una cuffia relativamente facile da guidare che dovrebbe essere ugualmente a suo agio su un desktop o un impianto portatile. Durante la recensione ho utilizzato una varietà di dispositivi con le cuffie NightHawk, tra cui Aurender Flow, NuPrime DAC-10H, Oppo HA-1, Sony NW-ZX2, Astell & Kern AKjr, Astell & Kern AK240, Calyx M e Sony PHA -2. In ogni caso, c’era ancora un guadagno adeguato in riserva quando ho raggiunto il mio livello di volume massimo personale. AudioQuest consiglia "fino a 150 ore di rodaggio sulle cuffie e fino a due settimane di rodaggio sui cavi affinché raggiungano le loro prestazioni ottimali". Lo ammetto, ho iniziato ad ascoltare prima che il periodo ottimale di rodaggio fosse scaduto e ho vissuto per raccontare la storia.

Le cuffie NightHawk si adattano perfettamente alla mia testa. L’adattamento del designer Skylar Gray del design della sospensione utilizzato per isolare e sospendere un microfono da studio è semplicemente geniale. Ironia della sorte, l’aspetto negativo principale di un microfono da studio montato a sospensione è la flessibilità, o flaccidità, nel sistema di sospensione gommoso. Tuttavia, nel sistema di sospensione degli auricolari di NightHawk, questa flessibilità indesiderata funziona come un vantaggio, consentendo ai cuscinetti di adattarsi facilmente ai contorni della testa.

Ho una testa piccola da 7,13 pollici. Per me la pressione laterale esercitata dall’unica asta di metallo che forma la fascia delle cuffie è stata perfetta per i Riccioli d’Oro. I cuscinetti auricolari NightHawk si comprimono leggermente, abbastanza per garantire una buona tenuta impedendo alle orecchie di toccare i cuscinetti. I portatori di occhiali potrebbero scoprire che il NightHawk non chiuderà completamente le orecchie mentre indossano gli occhiali. Ho provato tutti i paia di occhiali che possiedo, ma nessuno aveva gli auricolari abbastanza vicini alla mia testa da consentire ai cuscinetti di chiudere completamente. Otterrai prestazioni molto migliori indossando i contatti.

Il cavo per cuffie più lungo e di migliore qualità fornito di serie con le cuffie NightHawk è leggero e flessibile, ma è soggetto a attorcigliamenti e attorcigliamenti. Quando si stacchi il cavo, il filo con anima solida all’interno dell’involucro in tessuto tende a girare all’interno dell’involucro esterno. Se sei duro con i cavi delle cuffie, sospetto che alla fine sembrerà piuttosto ben utilizzato. Nelle poche settimane in cui ho avuto le cuffie NightHawk, il mio cavo si è già attorcigliato in diversi punti e presenta piccole increspature dove i nodi sono stati raddrizzati. Ma poiché il cavo è rimovibile e AudioQuest ha una garanzia completa (e fanno il cavo), dubito che ci sia qualche motivo di preoccupazione se il cavo, per caso, si guasta.

Data la sua natura leggera e facile da guidare, la NightHawk potrebbe essere un’eccellente cuffia da viaggio. La sua unica limitazione a questo proposito è che il NightHawk non si ripiega o si appiattisce in un pacchetto più piccolo per il trasporto. Inoltre non viene fornito con una borsa, una custodia o una custodia da viaggio. Mentre applaudo ad AudioQuest per essere uno dei pochi produttori di cuffie che sta prestando attenzione a ridurre la quantità di rifiuti e imballaggi extra nelle loro confezioni al dettaglio (sono così stanco di grandi custodie pesanti e inutili), una borsa da viaggio sarebbe sono state una bella aggiunta al pacchetto NightHawk.

Impressioni sonore
Fin dai primi momenti in cui ascolterai le cuffie NightHawk, sarà subito evidente che la presentazione armonica è unica. Mancava gran parte dell’"aria" scintillante e di frequenza superiore che sono abituato a sentire attraverso le cuffie. La cosa divertente è che questa ovvia "perdita" di informazioni sulle frequenze alte che era così evidente in un confronto A/B con praticamente qualsiasi cuffia nella mia libreria non significa che la NightHawk sia una cuffia solo per basshead (sebbene il basso sia esemplare). No, infatti, dopo alcuni minuti di ascolto del NightHawk da solo, la sua musicalità nativa e l’equilibrio armonico naturale (ma non neutro) iniziano a suonare così bene che si può sostenere che il NightHawk è l’unica cuffia che non t aggiungere un livello di distorsione additiva alle frequenze superiori! Secondo Stephen Mejias di AudioQuest, "Gli ascoltatori che sono abituati a questo suono possono percepirlo come "dettaglio" ad alta frequenza quando, in realtà, questi dettagli percepiti sono il risultato di distorsione e/o alti artificialmente potenziati. Il NightHawk non aumenta gli alti per creare il falso percezione di maggiori dettagli. Invece, il NightHawk ha una risposta in frequenza molto più pulita, con una distorsione molto più bassa." Se guardi attraversonella pagina "misure", puoi vedere di quanto sono inferiori le misurazioni della distorsione del NightHawk rispetto ad altre cuffie "di riferimento".

Di solito, quando una cuffia non ha l’estensione delle frequenze superiori, suona "incappucciata" e la dimensione del palcoscenico sonoro è notevolmente più piccola e meno ben definita. Al contrario, il NightHawk ha un palcoscenico sonoro tridimensionale ampio ed estremamente ben articolato e, sebbene non così prominente come con molte delle mie cuffie, le frequenze superiori non sono certamente assenti. Il vantaggio della risposta degli acuti del NightHawk è che i mix aggressivi sono più facili da ascoltare. La capacità del NightHawk di trasformare mix sgradevoli e intollerabilmente luminosi in musica brillante ma ascoltabile mi ricorda il modo in cui il DAC Antelope Audio Platinum DSD ha reso gli MP3 più appetibili dal punto di vista sonoro, abbassando la distorsione, non filtrando le frequenze.

Dopo esserti abituato alla presentazione armonica del NightHawk, il prossimo aspetto positivo che noterai del suono del NightHawk è la capacità di gestire i bassi. Non solo le frequenze più basse hanno un forte impatto dinamico, anche su dispositivi portatili a bassa potenza, ma la definizione e il tono sono esemplari. Certo, ho sentito degli auricolari che producono più bassi, ma nessuno lo fa con maggiore chiarezza o controllo.

Punti
salienti • Il design fisico del NightHawk si traduce in auricolari comodi e leggeri.
• Le cuffie NightHawk hanno dinamica, definizione e peso dei bassi eccellenti.
• L’equilibrio armonico conferisce alle cuffie NightHawk un carattere sonoro instancabile.

Punti bassi
• I suoni acuti dei NightHawk sono diminuiti rispetto ad altre cuffie.
• Le cuffie NightHawk non si piegano o si appiattiscono durante il viaggio.
• I portatori di occhiali possono avere difficoltà a chiudere completamente le orecchie mentre indossano gli occhiali.

Confronto e concorrenza
Come in tutte le categorie di prezzo (tranne le cuffie oltre $ 10.000), le cuffie NightHawk devono affrontare una degna concorrenza. Sebbene il prezzo consigliato sia di $ 999,95, il Sennheiser HD700 può essere trovato per circa $ 600. Sono anche un design open-back con un’estensione degli acuti più percepita, ma con una dispersione sonora molto maggiore rispetto al NightHawk. Il Beyer Dynamic T90 ha un prezzo consigliato di $ 699 ma attualmente è scontato a poco meno di $ 600. È anche un design open-back ma ha un’impedenza maggiore di 250 ohm che è più adatta a un amplificatore per cuffie da studio o domestico. Grado ha due offerte nella fascia di prezzo del NightHawk: il PS500-e e l’ RS1-e. Entrambe le Grado sono prodotte a Brooklyn e offrono una presentazione aperta che rivaleggia con le NightHawk per dimensioni del palcoscenico, ma hanno una presentazione armonica molto diversa. Anche altre aziende, come Audio-Technica, Ultrazone, Sony, Denon, Fostex, Westone, Shure e persino Stax, hanno offerte in questa fascia di prezzo.

Conclusione
All’ultimo conteggio, Amazon ha registrato 62.541 voci nella sua categoria di cuffie. Tra questi posso quasi garantire che nessuno di loro suoni simile all’AudioQuest NightHawk. Con una cuffia minore, di solito sarebbe una brutta cosa. Ma se segui il ragionamento di AudioQuest, le cuffie NightHawk suonano in modo diverso non perché sono carenti nell’estensione delle frequenze alte ma perché mancano della distorsione tra sei e 10 kHz che è così comune nella stragrande maggioranza delle cuffie.

Se sei il tipo di ascoltatore di cuffie che trascorre molte ore legato alle tue lattine e, spesso entro la fine della giornata, hai la sensazione che le tue orecchie siano un po’ fritte anche se stai usando cuffie ad alte prestazioni accoppiate a un amplificatore per cuffie di alta qualità, le cuffie AudioQuest NightHawk potrebbero essere un’opzione sonora ed ergonomica migliore. Qualsiasi studente di design delle cuffie dovrebbe provare a dare alle cuffie NightHawk un’audizione seria a lungo termine, non un breve test A/B, se vuoi sentire quanto bene queste cuffie molto speciali possono trasmettere musica alle tue orecchie.

Fonte di registrazione: hometheaterreview.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More