Everything for Home Media - Recensioni | Suggerimenti per l'acquisto di | | design Notizie sulla tecnologia

Stiamo tutti facendo la spesa per l’ennesimo grado

0

Qualche settimana fa, ero a Boston per celebrare il 50° anniversario (venduto di recente) Bowers & Wilkins. Hanno ospitato un evento molto premuroso completo di una collezione completa di auto alimentate da sistemi audio Bowers & Wilkins e eccellenti dimostrazioni di audiofili (tra cui una coppia di altoparlanti Bowers & Wilkins Nautilus con crossover attivi sull’elettronica di Classé). Non c’è dubbio su chi fosse la star dello spettacolo: il nuovo diffusore Bowers & Wilkins Diamond Series 800 D3. Questo diffusore di riferimento da $ 30.000/paio è un modello completamente riprogettato pieno di tecnologie in abbondanza. Sono finiti i caratteristici driver in tessuto Kevlar giallo, sostituiti con un tessuto più ad alte prestazioni. Gli ingegneri hanno evidenziato e passato in giro parti pesanti che sembravano dovessero essere installate in un Boeing 787 Dreamliner, non in un altoparlante.

L’adattamento e la finitura di questi nuovi altoparlanti B&W non sono secondi a nessuno. Il design industriale è più elegante rispetto ai modelli precedenti, in particolare il leggendario B&W 801, che era molto ampio e piuttosto goffo per gli standard di design odierni. I nuovi Bowers & Wilkins 800 D3 sono progettati per adattarsi perfettamente agli interni più eleganti senza suscitare scalpore, fino a quando non alzi il volume, cioè.

Stiamo tutti facendo la spesa per l'ennesimo gradoL’intero viaggio a Boston mi ha fatto pensare ai livelli di prestazioni dei nostri sistemi AV e a quanto siamo disposti a pagare per aumentare ogni incremento. Non è affatto necessario investire nell’altoparlante di punta di Bowers & Wilkins per avere un buon assaggio delle tecnologie più recenti ed entusiasmanti dell’azienda. Ci sono modelli più piccoli nella linea 800 che costano meno soldi (Brent Butterworth ha recensito l’804 D3 per noi all’inizio di quest’anno), e ci si potrebbe ragionevolmente aspettare che alcune delle innovazioni di design dei nuovi 800 entrino in altre serie Bowers & Wilkins oltre volta. Tuttavia, gli 800 sono gli 800 e ci sarà sempre quel piccolo continente di audiofili che pagherà il premio per ottenere le migliori prestazioni in assoluto che l’azienda ha da offrire in quel momento.

Realisticamente, negli ultimi 75 anni o giù di lì non ci sono stati sviluppi di cambiamento epocale nel mondo degli altoparlanti. Per la maggior parte, i driver sono driver. Tuttavia, c’è sempre molto spazio per migliorare. I cabinet degli altoparlanti sono diventati molto più sexy mentre diventano più rigidi man mano che la tecnologia migliora in modo incrementale. Gli ingegneri hanno sfruttato diversi progetti di reti crossover che hanno spinto lo stato dell’arte degli altoparlanti al punto in cui siamo oggi, che è un’arte piuttosto alta.

Per cosa stiamo pagando nella fascia più alta? È l’ultima goccia di prestazioni. L’ennesimo grado. Ed è costoso. Le squadre di gara strappano agonizzante lo stereo, rimuovono il condizionatore d’aria e persino tirano i tappetini da auto esotiche per renderle più leggere, più veloci e migliori. Per fortuna, quando si tratta di altoparlanti, gli audiofili non devono davvero subire una tale austerità per ottenere l’ennesimo grado, ma dobbiamo aprire i nostri portafogli. Mentre agli americani (me compreso) non piace l’idea di altoparlanti costruiti in Cina, resta il fatto che gli altoparlanti che costano una piccola frazione dei trasduttori più esotici del mondo offrono prestazioni molto buone. Quello che una coppia di altoparlanti da $ 2.000 può fare oggi è anni luce avanti rispetto a dove erano gli altoparlanti 20 anni fa. I miglioramenti apportati alla parte superiore sono scesi lungo il percorso di sviluppo in modo che i comuni mortali, quelli che non hanno un budget di $ 30.000 per gli altoparlanti, possano avere gran parte dell’esperienza del suono di grande valore pur rimanendo in un budget più ragionevole per l’appassionato medio di AV. In poche parole: le cose buone continuano a diventare sempre meno costose, e questa è una buona cosa per i consumatori.

Ad oggi, l’eroe sconosciuto nelle prestazioni degli altoparlanti è l’acustica della stanza. Sebbene avere una coppia all’avanguardia di altoparlanti audiofili sia un obiettivo degno, avere una stanza progettata per gestire i problemi acustici del mondo reale che si presentano in quasi tutte le case è un problema più urgente. Il semplice trattamento delle tue riflessioni di primo ordine può apportare un enorme miglioramento. Gestire le onde stazionarie negli angoli della stanza può rafforzare i bassi anche sugli altoparlanti più modesti. Questo è solo l’inizio, ma può produrre grandi miglioramenti delle prestazioni del tuo suono e puoi farlo su base fai-da-te, con un budget di centinaia (non migliaia) di dollari. In effetti, stai aggiungendo il tuo livello di eccellenza fisica al tuo sistema,

È un buon momento per essere un amante della musica e del cinema. I contenuti, soprattutto in TV di questi tempi, sono eccellenti. Le colonne sonore dei film stanno diventando esageratamente buone con i formati surround 3D come Dolby Atmos e DTS:X. Ma la cosa più eccitante è che l’attrezzatura che la maggior parte di noi può permettersi è così buona che è sempre più difficile commettere un errore. Ci sono sempre quegli estremisti che vorranno quell’ultimo livello di prestazioni definitive, e dovranno pagare caro per questo… proprio come hanno sempre fatto. Per il resto di noi, c’è così tanto di cui essere entusiasti nei prodotti che possiamo davvero permetterci.

Fonte di registrazione: hometheaterreview.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More