Everything for Home Media - Recensioni | Suggerimenti per l'acquisto di | | design Notizie sulla tecnologia

Amplificatore stereo Wadia a102 recensito

4

Amplificatore stereo Wadia a102 recensitoWadia Digital è stata fondata nel 1988 da ingegneri della 3M (Minnesota Mining and Manufacturing Company) che credevano nel miglioramento della riproduzione audio digitale attraverso la ricerca e lo sviluppo e l’applicazione di tecnologie all’avanguardia. Wadia potrebbe essere stato un po’ in anticipo per la festa digitale, ma la visione a lungo termine dell’azienda era azzeccata. Ora, poco più di 25 anni dopo, viviamo in un mondo in cui la musica è prevalentemente registrata, distribuita, acquistata e archiviata come uno e zero. Questo è il punto debole per aziende come Wadia, che abbracciano pienamente la nostra era digitale. L’amplificatore stereo digitale a102 di Classe D da 50 watt ($ 1.500) è il meno potente e più conveniente dei due amplificatori stereo attualmente prodotti da Wadia.

Con mia sorpresa, quando l’amplificatore a102 e il suo compagno, il decoder audio digitale di122, sono arrivati ​​alla mia porta, le scatole erano molto più piccole di quanto mi aspettassi… e non pesavano quasi nulla. Inoltre, quando ho disimballato la coppia di componenti abbinati (vedi foto sotto), ho misurato ciascuno con un’impronta di soli 100 pollici quadrati circa – 10 pollici per 10 pollici – che è un terzo dell’ingombro approssimativo di 300 pollici quadrati del mio amplificatore di riferimento e preamplificatore.

Apprezzo molto la piccola statura dell’a102 perché offre molta flessibilità di posizionamento, l’ideale se vivi in ​​un piccolo appartamento come me. Inoltre, poiché l’a102 è un amplificatore digitale che funziona quasi completamente a freddo, richiede poco spazio sopra la testa (Wadia consiglia circa due pollici). A mio avviso, anche l’a102 è piuttosto bello. La parte anteriore e i lati sono in alluminio argento, con il logo Wadia lavorato a macchina nel frontalino. La parte superiore è in vetro nero con un nome Wadia argentato stampato sulla parte superiore. Gli angoli arrotondati gli conferiscono un aspetto estremamente moderno che si adatta praticamente a qualsiasi arredamento.

Amplificatore stereo Wadia a102 recensitoSono stato contento di vedere una coppia di ingressi XLR bilanciati sul retro, che non solo sono funzionalmente superiori agli ingressi RCA, ma affermano anche che l’a102 è stato progettato per i seri appassionati di audio. Se dovessi descrivere l’estetica generale dell’a102 usando una parola, direi "sottostimato". Ha un aspetto pulito e moderno che va di pari passo con la moderna tecnologia che rappresenta.

La reputazione negativa che circonda gli amplificatori di classe D legacy nei circoli audio di fascia alta è ben nota. La commutazione lenta allo stadio di uscita crea distorsione, risultando in un suono più freddo o più aspro rispetto ai circuiti più lineari di Classe AB e Classe A. Negli anni più recenti, tuttavia, le tecnologie di classe D si sono evolute considerevolmente, dal chip ICE di B&O ad aziende come Classé, NuForce, Rotel, Red Dragon, Peachtree e Wadia che hanno tutte introdotto tecnologie che hanno reso gli amplificatori di classe D ampiamente accettati negli alti porre fine ai circoli audiofili.

Ascolto molto jazz, rock classico e musica acustica, e ho messo alla prova l’a102 con registrazioni ad alta risoluzione 24/96 e 24/192 di Cannonball Adderley, Thelonious Monk, Yes, King Crimson, Bob Dylan, Jethro Tull e Queen. Questa musica è stata riprodotta con una gamma media regolare, un ampio palcoscenico sonoro e bassi articolati e controllati. Descriverei anche l’estremità inferiore come un po’ più avanzata rispetto alla mia solita preferenza di ascolto; tuttavia, era tutt’altro che offensivo. Mai durante la mia valutazione è stato ovvio che stavo ascoltando un amplificatore digitale. Durante lunghi periodi di ascolto, l’a102 ha accresciuto il mio godimento generale dell’ascolto e ha continuato a stupire. Se dovessi descrivere l’a102 con una sola riga di commento, direi che è un prodotto di valore che mette la musica al primo posto.

Amplificatore stereo Wadia a102 recensitoPunti salienti
• Gli amplificatori di classe D offrono una pletora di aspetti positivi rispetto ai modelli di classe A e classe AB, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo: ingombro ridotto, basse emissioni di calore ed efficienza energetica. Se questi attributi sono fondamentali per te, allora l’a102 dovrebbe essere nella tua lista della spesa.
• Il controllo dei bassi dell’a102 è eccezionale, anche se forse un po’ avanzato. Sia che stessi ascoltando jazz, rock, reggae, funk, blues o soul, l’a102 era coerente nella sua capacità di produrre bassi chiari, veloci e ben articolati.
• Il Wadia a102 include connettori XLR bilanciati, che non sono un dato di fatto su molti amplificatori sotto i 2.000 dollari.

Punti
negativi • La piccola statura dell’a102 consente un posizionamento flessibile del prodotto; tuttavia, limita la quantità di spazio disponibile sul pannello posteriore per i connettori. Il pannello posteriore non è affollato per dire, ma i miei cavi degli altoparlanti più spessi e inflessibili hanno richiesto un po ‘di finagling per fissarli correttamente.
• La potenza è lontana da tutto. Il mio amplificatore di riferimento emette solo 30 watt. L’a102 fornisce 50 watt, che è meno "watt per il dollaro" rispetto ad altri amplificatori di classe D comparabili. Questo non è un grave inconveniente per me perché i miei gusti hanno gravitato verso livelli di ascolto realistici. Tuttavia, se hai altoparlanti da pavimento o inefficienti o se ascolti la tua musica ad alto volume, l’a102 potrebbe non essere l’amplificatore più adatto a te.

Confronto e concorrenza
A $ 1.500, il Wadia a102 gioca in una divisione con una concorrenza seria, sia nel reparto di Classe D che in altro modo. Prodotti come Parasound A23 ($ 850) e A21 ($ 2.000), Anthem PVA 2 ($ 1.500), Rotel RB-1552 MkII ($ 1.300) e Red Dragon S500 ($ 1.999) sono tutti confronti equi che puoi considerare.

Conclusione
Viviamo in un mondo di "shock and awe" in cui più un prodotto o una tecnologia sono grandiosi o oltraggiosi, più è probabile che colpisca una corda emotiva con i consumatori e venda. Sembra che, se qualcosa è coinvolgente o esotico, anche se è molto imperfetto, le persone gravitano su di esso. Lo vediamo ogni giorno nel mondo audiofilo in cui i consumatori spenderanno ancora più di $ 5.000 per un giradischi, una tecnologia centenaria, ad alta distorsione e a bassa risoluzione, solo perché è "di massa elevata" o "lavorato da aeroplani". -tipo materiali."

Ma cosa succede quando un prodotto non è grandioso o scandaloso ma fa semplicemente quello che dovrebbe fare? E se lo facesse eccezionalmente bene? Al di là del suo ingombro ridotto e dell’estetica accattivante, il Wadia a102 produce un suono eccezionale per i soldi, caratterizzato da basso rumore, elevata trasparenza e bassi controllati. Ha pochi, se non nessuno, evidenti inconvenienti sonori e può sicuramente essere appeso a componenti che risiedono in una classe di peso superiore, come ha fatto con il mio preamplificatore Classé CP-800 di riferimento e gli altoparlanti da scaffale Focal Sopra N°1. È sicuramente un amplificatore che dovrebbe ricevere la tua massima considerazione se stai costruendo un sistema audio intorno ai $ 5.000.

Fonte di registrazione: hometheaterreview.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More